Mensa.jpg

Come dovrebbe essere
una scuola adeguata
al mondo di oggi?

Guardate il video

Erasmus+ a Le Havre

Domenica 17 aprile: questa mattina le maestre Paola Ciarletta e Marina Minetto e i professori Andrea Rosselli e Vincenzo Federico sono partiti alla volta della Francia...ma raccontiamo questa settimana in prima persona!  Il viaggio non è stato dei più semplici, una comunicazione all'ultimo minuto  ci ha avvisati che il nostro volo sarebbe stato cancellato, così abbiamo dovuto essere trasferiti a Linate per un volo Milano-Parigi che, ovviamente è arrivato dopo la partenza del nostro bus da Parigi a Le Havre. La soluzione su cui abbiamo allora ripiegato è stata l'affitto di una macchina il cui navigatore, facendoci evitare per sua scelta le autostrade a pagamento, ci ha consentito un'esperienza di guida nella campagna francese. I colori del cielo e delle coltivazioni ci hanno accompagnato piacevolmente fino in Normandia. Dopo un po' di riposo abbiamo cenato in albergo con i  colleghi degli altri team europei; è sempre un piacere abbracciare chi già si conosce e presentarsi ai nuovi arrivati nel progetto, e domani si comincia con il lavoro!

Lunedì 18 aprile: Dopo una notte riposante eccoci pronti per il primo giorno di attività! Al nostro arrivo alla scuola Louise Michel, i bambini ci hanno accolto con una canzone e, dopo il saluto delle autorità, abbiamo cominciato a lavorare sul primo tema del seminario: discipline based learning. Come rendere in italiano questa espressione? Si potrebbe tradurre letteralmente "apprendimento fondato sulle discipline", se non fosse che per noi è quasi automatico pensare a disciplina come sinonimo di materia scolastica, ed ecco che si perde il senso dell'espressione inglese. La DBL è infatti una metodologia che parte da un problema concreto da risolvere e vuole arrivare alla soluzione con il lavoro degli studenti che si comportano utilizzando le metodologie e il rigore deĺle discipline implicate nel progetto. Si tratta dunque una modalità stimolante, rigorosa e che permette di approfondire argomenti delle diverse materie (o discipline, qui possiamo usare entrambi i termini!). Nei prossimi giorni ne scopriremo qualcosa di più...

Dopo un pranzo a base di pizza (o quantomeno di una pasta per la pizza con sopra qualunque ingrediente possibile!), abbiamo visitato il museo MuMa Malraux di Le Havre che ospita principalmente opere di pittori impressionisti, da Pissarro a Monet e Renoir e che in questo momento propone una ricca collezione del oittore Eugene Boudin, impressiojista di Le Havre nelle cui opere abbiamo ritrovato i colori della natura visti ieri dal vero.

Un giro per la città e una cena con i colleghi francesi hanno concluso una splendida giornata!          

Martedì 19: Questa mattina è stato il momento di iniziare a mettere in pratica quanto ci è stato insegnato ieri: abbiamo visto qualche esempio di progetto di modo poi da idearne uno analogo. L'aspetto fondamentale da cui iniziare il lavoro è l'autenticità della proposta: bisogna proporre agli studenti un problema concreto da affrontare. Come "italian team" abbiamo scelto di partire dal problema 'cosa puoi fare se non hai l'acqua calda?' e dunque di progettare un pennello solare artigianale per scaldare l'acqua. Finito il lavoro abbiamo visitato nuovamente alcune classi, i bambini si sono dimostrati molto affettuosi nei nostri confronti! Dopo la mattinata di lavoro abbiamo raggiunto la località di Entretat, visitato la casa museo dello scrittore Maurice Leblanc (il creatore di Lupin!) e poi ci siamo incamminati sulle meravigliose falesie ricoperte dal verde del prato. Anche oggi dunque è stata una giornata intensa ma interessante!

Mercoledì 20 aprile: Questa mattina abbiamo condiviso con i colleghi il lavoro di ieri; il gruppo di polacchi e ciprioti ha proposto a sua volta un progetto sul tema dei migranti, partendo dalle storie personali delle famiglie degli alunni. I tedeschi e gli spagnoli invece hanno proposto di rappresentare e poi vedere e assaggiare le fragole. Una concretezza gustosa! E ancora più gustosa è stata la sorpresa che ci hanno preparato, durante la pausa, alcuni alunni che con la loro maestra stanno affrontando alcuni argomenti di educazione alimentare: ci hanno fatto trovare i banchi apparecchiati e ci hanno servito una tipica colazione con pane e marmellata o burro o cioccolata e succhi o latte o caffè da bere. Al rientro ci siamo divisi in gruppi per impostare il lavoro di osservazione nelle classi che ci sarà venerdì mattina: le aree tematiche su cui lavorare sono la grammatica, le scienze, l'arte e l'educazione fisica. Alla fine di questa parte Helene, la coordinatrice francese, ha poi iniziato ad affrontare il tema dell'imprenditorialità che era già stato toccato nella nostra mobilità e che ci accompagnerà anche nei prossimi appuntamenti di lavoro qui a Le Havre. 
Prima di partire alla volta di Honfleur abbiamo pranzato a scuola con i colleghi. Un altro bel momento insieme! 
Cosa dire poi di Honfleur?  Un grazioso vecchio villaggio sull'estuario della Senna che è collegato a Le Havre dal grandioso pont de Normandie che abbiamo avvicinato in una uscita con il battello (vento a parte è stata una bella esperienza!). Poi rientro, cena e una bella serata insieme! 

Giovedì 21 aprile  Oggi è stata una giornata di stacco nella quale...abbiamo però lavorato di sera! 
Al mattino siamo andati a Rouen, capoluogo della Normandia per un giro guidato della città. La cattedrale gotica, dipinta più volte da Monet per lavorare sul cambiamento di luci durante la giornata, è stata il punto di partenza per il giro nella città medievale e moderna. Nel percorso abbiamo avuto modo di vedere tanto: altre chiese, il palazzo di giustizia, l'orologio pubblico e i palazzi costruiti con la tecnica del graticcio. Un altro luogo interessante che abbiamo visitato è stato il progetto artistico Panorma XXL Amazzonia. L'opera del fotografo tedesco Yadegar Asisi è una rielaborazione digitale di foto e disegni presi nella foresta Amazzonica e stampati e disposti in una enorme struttura alta 30 metri. I particolari, gli animali e i giochi di luce proposti contribuiscono ad un'esperienza di immersione in un ambiente molto suggestivo. 
Una volta tornati a Rouen, abbiamo cenato in albergo con i colleghi francesi e poi ci siamo riuniti per scegliere il logo del progetto. Tra tutti quelli presentati dai 6 Paesi, è stato scelto quello di Valentina Capuzzo della 3G della nostra scuola Alessi. Un bel motivo di orgoglio per il nostro istituto! il logo comparirà su tutte le comunicazioni formali e sulle pubblicazioni relative al progetto.

Venerdì 22 aprile: Ultima giornata di lavoro. Questa mattina siamo andati nuovamente in classe, non più solo per salutare i bambini ma per vederli lavorare. L'osservazione di metodi diversi è sempre fonte di un confronto costruttivo, nel quale riflettere su cosa di buono si può prendere e cosa trascurare. Poi sono cominciati i lunghi lavori finali: prima gli accordi su come lavorare in vista delle mobilità che coinvolgeranno anche gli studenti nell'anno scolastico 2016/2017 e poi, durante il pranzo, i primi saluti: il team di Cipro infatti aveva l'aereo nel primo pomeriggio e così ha dovuto terminare in anticipo il seminario. Dopo aver mangiato abbiamo salutato anche le colleghe tedesche prima di affrontare l'ultima fase di progettazione nella nuova biblioteca e centro culturale di Le Havre. Ancora saluti, questa volta erano le Spagnole coordinatrici del progetto ad andare. In serata abbiamo passato due bei momenti di rilassatezza con il team di insegnanti francese che ha confermato la propria ospitalità e con i polacchi. Momenti informali dove si vedono i risultati umani di un lavoro di squadra che funziona alla grande!         


Erasmus+

Nell'allegato trovate il diario relativo al seminario che abbiamo ospitato dal 18 al 22 gennaio  


 

 Progetto genitori

Date dello sportello della nutrizionista gratuito tenuto dalla dottoressa Vitali per l'anno scolastico 2015/2016

Date dello sportello pedagogico gratuito tenuto dalla dottoressa Dagna per l'anno scolastico 2015/2016

Volantino di presentazione dello sportello di ascolto psicologico tenuto dalla dottoressa Paola Esposito

-Giovedì 10 marzo 2016  alle ore 17 presso la Scuola “Alessi” Il Dottor Roberto Polleri Pedagogista, Segretario  ANPE Liguria, già Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni e la Corte d’Appello di Genova, terrà una  conferenza sul tema “Diciamo basta! No al bullismo...”

-Martedì 12 gennaio 2016 alle ore 17 presso la scuola Alessi la dottoressa Laura Vitali terrà la conferenza sull'alimentazione Pesando la salute: "Dalla piramide alla tavola"

-Giovedì 17 dicembre 2015 alle ore 17 presso la scuola Alessi si terrà un incontro con le Assistenti Sanitarie Francesca Parrotta ed Ivana Stenghele in merito al progetto “L’avventura è…diventare grandi” al quale partecipano le classi.

-Mercoledi’ 25 novembre 2015 alle ore 17 presso la scuola Alessi Ia Dottoressa Maria Maddalena Dagna, Pedagogista, presenterà lo sportello pedagogico gratuito e terrà una conferenza sul tema "Gioco, fantasia e creativita' nello sviluppo del bambino".

-Mercoledi’ 28 ottobre 2015 alle ore 17 presso la scuola Alessi Il Dottor
Guglielmo Valenti, Presidente del COL (Centro oncologico ligure) presenterà
il Progetto di educazione alla salute “ Prevenzione è amicizia”. 


Orientamento

-Mercoledì 18 novembre l'autrice Sara Rattaro incontrerà gli studenti di alcune classe terze della scuola secondaria per parlare della sua esperienza da scrittrice. Qui potete trovare i contributi elaborati da alcuni alunni di 3A al riguardo dell'incontro.


 Saluti di Natale

Nell'allegato trovate il programma delle recite, dei concerti e dei saluti preparati dalle diverse classi dell'Istituto

 

 

Area Riservata

Area Alunni

Registro elettronico Famiglie
Registro Elettronico Docenti
594653
OggiOggi18
IeriIeri1046
Questa settimanaQuesta settimana4291
Questo meseQuesto mese24663
Utenti registrati 0
Ospiti 8
Vai all'inizio della pagina